Zimbabwe
Qualcosa di più per lo Zimbabwe | La Storia dello Zimbabwe | La cultura dello Zimbabwe | Geografia e ambiente dello Zimbabwe | Indirizzi utili / Documentazioni | La sicurezza nello Zimbabwe | Informazioni sanitarie sullo Zimbabwe | Viabilità per Zimbabwe |

La sicurezza nello Zimbabwe:

Avvisi particolari:
Dal 21.08.2007 - A seguito del clima di tensione che persiste nel Paese, si consiglia la massima cautela negli spostamenti, soprattutto dopo il tramonto, evitando in particolar modo le zone urbane periferiche ed i percorsi che attraversino proprietà agricole. Si raccomanda inoltre di tenersi lontani da eventuali luoghi di manifestazioni o assembramenti politici.
A seguito dei nuovi provvedimenti del Governo in materia di controllo sui prezzi, scarseggiano molti generi di prima necessità, quali carburante e prodotti alimentari di origine animale. È perciò vivamente sconsigliato intraprendere viaggi individuali o di gruppo non organizzati. È in ogni caso opportuno verificare attentamente l'attendibilità degli operatori turistici cui ci si rivolge ed aggiornarsi costantemente sulla situazione del Paese, data l'estrema delicatezza politica ed economica del momento.
Si consiglia, infine, di registrare i dati relativi al viaggio che si intende effettuare nel paese sul sito
www.dovesiamonelmondo.it.
In agosto si è registrato nelle periferie urbane del Paese un considerevole aumento di casi di diarrea e nella sola periferia di Harare i malati segnalati superano le 900 unità. Ai connazionali si consiglia di adottare misure preventive igienico-alimentari del caso, evitando comunque il consumo di acqua delle tubature ed il ghiaccio nelle bevande.
La situazione politica e sociale ed economica in Zimbabwe è molto instabile. Si assiste inoltre ad un aumento di atti di delinquenza comune (furti, scippi, rapine e furti d’auto a mano armata), che avvengono anche in pieno giorno.
Furti d’auto, reati comuni e le frodi su carte di credito sono in costante aumento. Le ragioni della crescita dei reati sono dovute al deterioramento delle condizioni economiche e alla crescita della disoccupazione. Gli stranieri sono percepiti come persone benestanti e diventano obiettivi dei criminali che operano nelle vicinanze degli alberghi, ristoranti, centri commerciali e nella maggior parte dell’area turistica come anche nelle cascate del Vittoria.
In particolare, i viaggiatori devono stare attenti al loro bagaglio negli aeroporti, nelle stazioni dei treni e degli autobus. I visitatori devono evitare di portare con sè cose di valore. Articoli come monete, gioielli, carte di credito, devono essere conservate presso gli hotel, nelle cassette di sicurezza. Si consiglia di non portare addosso grandi somme di denaro. L’uso delle carte di credito, eccetto nei maggiori hotel o agli sportelli automatici delle banche, è vivamente sconsigliato.
Le cascate Vittoria rappresentano la più importante meta turistica ed i visitatori sono pregati di osservare le stesse precauzioni di sicurezza applicate in ogni area urbana del Paese. Presso le Victoria Falls si sono registrati furti anche nelle stanze di alberghi nonché scippi e rapine.
Ad Harare non bisogna sottovalutare i rischi di essere presi di mira da delinquenti specialmente nelle aree turistiche. La capitale ha sperimentato un crescente numero di reati negli anni passati. Ultimamente si verificano anche aggressioni armate, soprattutto al centro della città.
Si consiglia di evitare di guidare di notte fuori dai centri abitati e nei sobborghi della città. Sono frequenti i furti nelle auto soprattutto presso i semafori o quando si è in centro città fermi nel traffico. È consigliabile bloccare le portiere del mezzo che si conduce e non avvicinarsi troppo al veicolo che precede per non rimanere bloccati e diventare facile preda di eventuali furti. I viaggiatori che avessero dei sospetti che il loro veicolo venga seguito, dovrebbero cercare di raggiungere il più vicino posto di polizia o un’area pubblica e richiedere aiuto.
Lo smarrimento o il furto del passaporto deve essere denunciato presso la polizia locale. Deve essere inoltre contattata immediatamente l’Ambasciata.


Zone a rischio: in tutto il Paese rimangono a rischio per gli occidentali le proprietà agricole che sono state occupate dai “veterani di guerra” che ne reclamano il possesso. Land Mines, vicino al confine con il Mozambico, è considerata area potenzialmente a rischio.

Zone di cautela:
il centro della capitale e le vie adiacenti, soprattutto in momenti di scarso affollamento, a causa di scippi e rapine. Continua a registrarsi un preoccupante aumento di rapine e furti d’auto a mano armata soprattutto ad Harare e Bulawayo (seconda città del Paese). Si consiglia quindi massima cautela agli automobilisti. Ai turisti che volessero visitare Nyanga si raccomanda di evitare Pungwe Falls, Mterazi Falls e Honde Falls, dal momento che ci sono stati numerosi casi di rapine a mano armata, scippi, aggressioni e tentativi di stupro.

Zone sicure:
la situazione di crisi del Paese fa sì che nessuna zona possa essere considerata sicura. Si consiglia, quindi, di effettuare esclusivamente viaggi di gruppo organizzati.
Si consiglia, inoltre, di registrare i propri dati e quelli relativi al viaggio che si intende effettuare sul sito:
www.dovesiamonelmondo.it

Avvertenze:
Si consiglia:
· prudenza nel passeggiare nelle zone del centro di Harare e Bulawayo e in altre città;
· di evitare le strade poco frequentate anche nelle città più piccole quali Gweru e Mutare a causa del crescente fenomeno della criminalità;
· di evitare di circolare di notte e, se possibile, non spostarsi mai da soli;
· di munirsi di fotocopia del documento d’identità lasciando l’originale ben custodito in albergo. Si fa presente tuttavia che solo gli alberghi di categoria alta offrono adeguate garanzie di sicurezza.
· di non ostentare gioielli e portare con sé poco denaro contante.
· di usare molta prudenza alla guida di veicoli a causa dei numerosi incidenti stradali registrati;
· di stipulare un’assicurazione internazionale che preveda la copertura delle spese in caso d’incidente automobilistico.
Si segnalano incidenti gravi e a volte mortali, nel corso di escursioni organizzate da agenti di viaggio locali. Ciò è spesso dovuto anche all’imprudenza dei turisti che, nonostante le raccomandazioni delle guide, si avvicinano troppo agli animali (elefanti, leoni, ecc.) creando situazioni di pericolo per sé e per gli altri. Una turista è morta nell’agosto 2005 dopo essere stata attaccata da un leone durante una gita in un parco vicino ad Harare.
Si raccomanda inoltre di accertare se l’organizzatore dei tour nei parchi possiede la dovuta formazione professionale e licenza ad esercitare, tenendo sempre in debito conto i rischi che ne possono derivare nell’avvicinare gli animali selvatici.
Sono stati ultimamente segnalati alcuni casi in cui i turisti hanno dovuto affrontare il problema delle cancellazioni delle prenotazioni all’ultimo minuto. I turisti che volessero visitare Nyanga dovrebbero evitare Pungwe Falls, Mterazi Falls e Honde Falls dal momento che ci sono stati numerosi casi di rapine a mano armata, scippi, assalti e tentativi di stupro. Land Mines, vicino il confine del Mozambico, situato dietro l’importante area turistica è considerata area potenzialmente a rischio.
Si raccomanda infine di non sottovalutare il rischio di attività particolari (safari, rafting e canoa nelle acque dei fiumi, voli con aerei privati od elicotteri) e di adeguarsi a tutte le precauzioni suggerite.

Caccia:
I turisti che desiderano effettuare battute di caccia in Zimbabwe devono essere accompagnati da operatori autorizzati, i quali devono registrarsi ed ottenere la licenza dallo “Zimbabwe Ministry of Environment and Tourism”. Per ulteriori informazioni contattare l’Ambasciata dello Zimbabwe in Roma. I viaggiatori interessati sono pregati di assumere dettagliate informazioni e di munirsi di appropriata documentazione prima di partire.

Normativa prevista per uso e/o spaccio di droga:
l’uso della droga è vietato ed il suo possesso è illegale e perseguito dalla legge.

Normativa prevista per sfruttamento sessuale dei minori:
è vietato qualsiasi materiale pornografico, anche per uso personale; se si è trovati in possesso del suddetto materiale, si viene immediatamente processati.
Va ricordato che coloro che commettono all’estero reati contro i minori (abusi sessuali, sfruttamento, prostituzione) vengono perseguiti al loro rientro in Italia sulla base delle leggi in vigore nel nostro Paese.
E’ stato recentemente istituito un nucleo di polizia per la protezione degli stranieri, ma risulta scarsamente operativo.
Esiste la pena di morte per il reato di omicidio. Le infrazioni sono punite a norma di legge che viene applicata “erga omnes”. Si sono registrati casi in cui un cittadino straniero è stato in carcere, sottoposto a regolare processo in loco ed infine condannato a una pena detentiva da scontare nelle carceri locali.
I turisti sono a volte fatti oggetto di vessazioni o arresto da parte delle forze dell’ordine per aver fotografato agenti di polizia, posti di blocco, fattorie occupate o edifici ed installazioni governative. La strada vicino lo State House o la residenza ufficiale del presidente ed i giardini botanici sono particolarmente sensibili. Si sono registrati casi di aggressioni da parte delle forze dell’ordine ai danni di passanti in detta area, che di notte viene chiusa al traffico.
Vi sono stati casi di arresti o trattenimenti con successiva espulsione per attività che nel nostro paese non sono considerate illegali, inclusa la manifestazione di opinioni negative sull’attuale regime politico dello Zimbabwe.
In questi ultimi tempi, inoltre, si sono verificati casi di detenzione da parte della polizia locale, anche di minorenni, per aver indossato indumenti che imitavano le uniformi militari del Paese. Le detenzioni sono avvenute sulla base di una vecchia legge che vieta di indossare, possedere, imitare capi d’abbigliamento che possano essere ricondotti alle uniformi militari.
In caso di problemi con le autorità locali di Polizia (stato di fermo o arresto) si consiglia di informare l’Ambasciata o il Consolato italiano presente nel Paese per la necessaria assistenza.

Sono un
Senior  Single  Famiglia